4 Dicembre 2017

La tecnologia contro i furti di automobili

Allarme satellitare, GPS o scatola nera: metodi di difesa in aumento.

Il furto d’auto è una delle attività illegali tradizionalmente più commesse. Una triste piaga, che non ha registrato una grande diminuzione nell’epoca delle connected car. Perfino la super-tecnologia è relativamente facile da neutralizzare: a un hacker basta infiltrarsi nella centralina o captare e decriptare il segnale di chiusura emesso dalle chiavi per averla vinta.

Dunque, il miglior deterrente è abbandonare l’hi-tech? Assolutamente no. Anzi, esistono sistemi e software avanzati che negli ultimi anni hanno funzionato ottimamente. Certo, il 100% di sicurezza è una chimera. Ma si tratta in ogni caso di un consistente aiuto.

Ecco perciò una rapida lista dei migliori espedienti:

1 – Antifurto satellitare

Non si tratta di una novità. Eppure, l’antifurto satellitare è fondamentale per geolocalizzare la tua auto e sapere se stai subendo un furto. Attenzione, però: ti conviene nascondere l’antifurto satellitare in una zona del veicolo in cui sia difficile da raggiungere.

2 – Localizzatore GPS

Altra tecnica classica. Il localizzatore GPS non è però stato realizzato per evitare i furti: permette piuttosto una costante geolocalizzazione. Nonostante la sua economicità, può anche inviare informazioni al tuo smartphone nel caso la tua auto inizi a muoversi nonostante tu non sia a bordo.

3 – LokyCar

Sembra improbabile, ma le auto keyless sono l’obiettivo #1 dei malintenzionati. Intercettare e riutilizzare il segnale della chiusura delle portiere non è poi così complesso. Un problema risolvibile grazie a LokiCar: questo dispositivo invia un segnale al tuo smartphone nel caso ci sia un’interferenza durante la chiusura del veicolo. Insomma, bye-bye intromissioni sgradite.

4 – LoJack

E se le radiofrequenze fossero la soluzione perfetta? Questa è l’idea dei creatori di LoJack: proprio grazie alle radiofrequenze per individuare la posizione della tua auto in ogni istante, il dispositivo può essere connesso con i sistemi delle Forze dell’Ordine per recupere la tua auto in caso di furto.

5 – Scatola nera

Di per sé, gli ingredienti sono gli stessi della ricetta di LoJack. Anche se questa opzione è maggiormente sponsorizzata dalle compagnie assicurative (con conseguenti sconti sul premio annuale). La scatola nera geolocalizza infatti tramite GPS la tua auto, facilitandone il recupero da parte delle autorità.

CONDIVIDI con: