Agevolazioni per l’utenza colpita dagli eventi sismici del 2016

Tutti i dettagli e la documentazione richiesta per ottenere le nuove agevolazioni.

CoopVoce ha introdotto nuove agevolazioni per i clienti residenti in uno dei Comuni di cui agli allegati 1 e 2 del Decreto legge 189/2016 a seguito della delibera n. 235/17/CONS dell’Autorità per le Garanzia nelle Comunicazioni del 13 luglio 2017.

Le nuove agevolazioni si applicano anche ai clienti residenti in altri comuni ma in grado di dimostrare il nesso di causalità diretto tra l’inagibilità della sede e gli eventi sismici verificatisi a far data dal giorno 24 agosto 2016 e dal giorno 26 ottobre 2016.

La scadenza per la presentazione delle richieste di agevolazioni è fissata per il 12 settembre 2017.

Di seguito il dettaglio delle agevolazioni.

 

Dettagli sulle nuove agevolazioni previste per la linea mobile

  • Clienti con contratto pre-pagato: bonus pari al 50% del totale dei rinnovi di canone e/o di traffico effettuati nel corso del mese precedente per un periodo di 6 mesi a partire dalla lavorazione della richiesta. Il bonus sarà erogato entro il mese successivo a quello di riferimento e dovrà essere speso entro il termine di 2 mesi dalla data di erogazione.

Per ottenere tali agevolazioni, inviare una comunicazione con la richiesta e la documentazione di seguito indicata a: comunicazioni@coopvoce.it ovvero un fax al numero verde gratuito 800 510 511, precisando nell’oggetto “Richiesta agevolazione per utenza colpita da sisma 2016”.

 

Documentazione da allegare alla richiesta per agevolazioni per clienti con linea mobile e abitazione inagibile

  • Copia dell’atto di certificazione dell’Autorità comunale competente, o di equivalente documentazione, sullo stato di inagibilità dell’unità immobiliare del titolare della linea, ovvero dichiarazione sostitutiva di atto notorio, ai sensi del testo unico di cui al decreto del Presidente della Repubblica 28 dicembre 2000, n. 445, attestante l’inagibilità dell’unità immobiliare.
  • Autocertificazione in cui si dichiara la data in cui si è verificato l’evento sismico che ha reso inagibile l’abitazione.
  • Le agevolazioni previse per la telefonia mobile si estendono anche ai familiari. Ciascun cliente, afferente al medesimo nucleo familiare, in aggiunta ai documenti di cui sopra, dovrà presentare una autocertificazione in cui dichiara di appartenere al nucleo familiare residente nell’unità immobiliare inagibile, e di non aver richiesto le medesime agevolazioni per altra SIM di cui è intestatario.

 

Per ulteriori informazioni è possibile contattare il Servizio Clienti 188.